Sanremo Scordati: I Canton

Pubblicato: Mercoledì, 11 Febbraio 2015

di Pasquale Caputi

I presupposti per fare il grande salto nella scena musicale italiana c’erano tutti: tre ragazzi giovanissimi, la collaborazione con Enrico Ruggeri, e la tanto sognata partecipazione al Festival di Sanremo. Non mancava proprio nulla, c’era anche una una canzone orecchiabile che sicuramente avrebbe avuto successo.

 

Questi erano i Canton: Franceso Marchetti, Marcello Semeraro e Stefano Valdo, tre trentini che entrarono a sanremo trotterellando. Era l’edizione del 1984, e nelle nuove proposte si presentò questo gruppo che ricordava molto quelli inglesi che andavano di moda in quegli anni e che suonavano un nuovo genere il pop dance elettronico nato col successo mondiale dei buggles, che spopolarono tra i 1979 e il 1980, con la loro Video Kill the radio Star che rimase in classifica in Italia per ben 19 settimane (14 al primo posto) e in  Francia addirittura 24 (11 al primo posto).

Insomma i Canton avevano le carte in regola per sfondare. E a Sanremo andarono anche bene, quarti nella categoria giovani (primo si classificò un certo Eros Ramazzotti con Terra promessa), poi partecipazioni a varie trasmissioni televisive, concerti, un altro paio di singoli e poi…. svanirono come nebbia al sole.

 

Di loro non si seppe più nulla, almeno fino al 2010, quando decisero di ritornare insieme, senza Stefano Valdo, rifugiato in Canada. Il ciuffio biondo è scomparso ma il loro cavallo di battaglia rimane sempre quello ovvero il brano che presentarono al festival e che ora ci ascoltiamo nella versione originale sanremese.

Il titolo del loro successo era Sonnambulismo (cantata anche in inglese col titolo di Sleepwalking).

(Ndr quando guardate il video abbiate pietà per come erano vestiti e per come ballavano, ricordatevi che erano gli anni '80, all'epoca si usava così!)

 

Canton: Sonnambulismo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy