Michele Pecora: Te ne vai

Pubblicato: Martedì, 04 Agosto 2015

Non tutti possono vantare un plagio da parte di Zucchero, o forse no? Quale che sia la risposta Michele Pecora può. Zucchero infatti nel 1998 incide la canzone “Blu” che somiglia davvero tanto a “Era lei”, brano del 1979 scritta e cantata da Michele Pecora. Il caso finisce anche davanti al tribunale che però dà ragione (inspiegabilmente) a Zucchero che in una botta di pigrizia aveva preso spunto non solo dalla musica ma anche dal testo, e così il refrain poesie d’estate.. dimenticate, diventa: sere d’estate.. dimenticate… Francamente il buon Sugar poteva sforzarsi di più.

La storia tra il Fornaciari e il Pecora possiamo dire che finisce qui, anche se comincia in maniera ben diversa nel 1980, quando insieme scrivono il secondo successo di Michele: “Te ne vai” molto gettonato nell’estate di quell’anno.

Ma parliamo un po’ del Pecora che nasce ad Agropoli nel 1957, si trasferisce con la famiglia nelle Marche nel 1970 e nel 1977 vince il festival di Castrocaro con la canzone “La mia casa”. Poi due anni di gloria estrema: nel ’79 pubblica “Era lei” e nell’80 “Te ne vai”, i suoi più grandi successi. A questo punto decide che è meglio darsi  alla macchia e all’attività di autore.

Ogni tanto lo si rivede in Tv per ricordare i bei vecchi tempi e le sue due Hit, di cui una ce lo gusteremo tra un po’ assieme a una bella bibita fresca.

In realtà Michele Pecora ha cantato anche altre canzoni, oltre a quelle citate, ricordiamo per esempio il sequel di “Te ne vai”, dal titolo “Ritrovarti”, e poi “Vestita di bianco” e infine il capitolo definitivo della saga delle partenze “Me ne andrò”. Ci stupiamo che alla fine non abbia aperto un’agenzia viaggi.

Ma ora guardiamo ed ascoltiamo il cantautore agropolese in questo video storico, girato nello stessa piscina all’aperto dove si era appena esibito Roberto Soffici, che abbiamo già riproposto.

Quindi mettevi comodi su una sdraio e partiamo per questo viaggio low cost gentilmente offerto da Pecora Tour!

Michele Pecora: Te ne vai

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy