Dopo 70 anni, fanno pace

Creato: Domenica, 08 Novembre 2015 Pubblicato: Domenica, 08 Novembre 2015

di Antonio Savino
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Dopo quasi settant'anni fanno pace con una stretta di mano. A Singapore, lo storico incontro fra i presidenti di Cina e Taiwan, Xi Jinping e Ma Ying-Jeou, il primo fra i leader dei due Paesi dal1949, l'anno in cui il leader nazionalista Chang Kai-Shek fondò il governo autonomo di Taiwan sancendo la divisione politica della Cina in due Stati. Il presidente cinese si è rivolto al collega taiwanese sottolineando che le due parti sono una "sola famiglia" e "nessuna forza ci può separare". Ma gli ha rispetto affermando che "entrambe le parti devono rispettare i valori e il modo di vivere dell'altro". 

 

Xi e Ma si sono dati la mano e scambiati sorrisi davanti alle telecamere per poi ritirarsi nella sala di un albergo di Singapore per il colloquio, durato un'ora. Al termine il taiwanese Ma Ying-jeou ha tenuto una conferenza stampa, mentre per la Cina il briefing è stato tenuto da Zhang Zhijun, capo dell' Ufficio per gli affari di Taiwan di Pechino. La scelta è dovuta al paradosso in base al quale Ma e il numero uno cinese Xi Jinping si sono incontrati e hanno discusso di relazioni commerciali, politiche e culturali pur rappresentando Paesi che non hanno relazioni diplomatiche. Il presidente cinese, ha detto il portavoce, ha promesso alla controparte di onorare il cosiddetto Consenso 1992 e di concentrarsi su sviluppi che potranno essere di beneficio ad entrambe le parti. Xi avrebbe anche dimostrato di comprendere l'interesse dei taiwanesi a partecipare agli affari internazionali, nella misura in cui questo non arreca danno alla politica di una sola Cina.

Secondo l'agenzia taiwanese Central News Agency il presidente di Taiwan ha presentato al collega cinese una proposta in cinque punti per migliorare le relazioni "tra le due sponde dello Stretto di Taiwan". Il punto principale è la creazione di una "hotline" tra le due agenzie che si occupano delle relazioni tra le due sponde. Le proposte avanzate da Ma sono il consolidamento del "consenso del 1992", cioè dell'accordo per non mutare lo status quo nel quale Taiwan è di fatto ma non di nome indipendente da Pechino, lo sviluppo delle relazioni commerciali, l'abbassamento della tensione e la cooperazione per "rivitalizzare" la "nazione cinese

 

 

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy