E' stata una sorta di nona sinfonia

Creato: Mercoledì, 29 Dicembre 2021 Pubblicato: Mercoledì, 29 Dicembre 2021

L’ultimo numero di Terra di Basilicata ha ricalcato lo spirito del brano musicale di van Beethoven. Un testo che si è ispirato al tentativo grandioso del musicista tedesco, nato proprio il 16 dicembre, giorno in cui è uscito casualmente il mensile. 

Inutile nascondere il nostro orgoglio dopo i tanti attestati sulla qualità del rotocalco. Un giornale locale, che si sta facendo un nome in una regione che resta comunque debole sul piano dell’informazione. Un ruolo che nel nostro piccolo stiamo sviluppando e speriamo di riuscirci sempre di più, in un territorio spopolato non ci resta che aggrapparci alle piccole realtà che resistono in Basilicata. Il tema della “bellezza” per la redazione è stata una sfida per costruire qualcosa di buono, di originale. 

Dopo questa “ nona sinfonia ”, Terra si avvia su un terreno difficile con un altro tema impegnativo: il sogno.

È notorio che la regione ha tante debolezze per cui la risposta più convincente è il chiedersi quale sia il proprio desiderio per migliorarla. Ognuno ha sicuramente un “sogno nel cassetto” e questo è sufficiente per parlarne e proporre delle idee. 

Qual è il vostro SOGNO ?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy