Un'alleanza pericolosa

Creato: Domenica, 08 Marzo 2015 Pubblicato: Domenica, 08 Marzo 2015

di Antonio Savino
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 


Dopo il museo di Mosul e le rovine dell’antica capitale assira Nimrud, l’Isis ha cominciato a distruggere anche i resti di Hatra, antica città a100 chilometri a Sud di Mosul fondata nel III secolo avanti Cristo dalla dinastia dei Seleucidi.

Lo ha detto al sito Rudaw Said Mamuzini, un dirigente del Partito democratico del Kurdistan. Secondo Mamuzini, prima di cominciare a picconare i resti di Hatra, i jihadisti hanno asportato le monete d’oro e d’argento che erano custodite presso il museo locale. Ora c’è il timore che gli attacchi alla civiltà si possano moltiplicare dopo l’alleanza stretta tra jihadisti e africani legati al gruppo Boko haram. Abubakar Shekau, il leader del gruppo terroristico Boko haram avrebbe annunciato l’alleanza al gruppo dello Stato islamico. Il messaggio audio, ancora non verificato, è stato diffuso via Twitter attraverso un account che si crede sia legato a Shekau. Boko haram è attivo in Nigeria dal 2002, ma è dal 2009, l’anno in cui viene ucciso il fondatore Mohammed Yusuf, che lancia le sue prime operazioni per creare uno stato in cui sia in vigore la legge islamica, la sharia. L’organizzazione jihadista dello Stato islamico nasce in Iraq con il nome Stato islamico dell’Iraq (Isi), affiliato ad Al Qaeda, con l’obiettivo della creazione di un califfato nei territori controllati tra Siria e Iraq. Nel messaggio il leader di Boko haram annuncia “l’alleanza con il califfato” a cui assicura la propria lealtà e chiede a tutti i musulmani di fare altrettanto.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy