Ecco il piano

Creato: Sabato, 11 Luglio 2015 Pubblicato: Sabato, 11 Luglio 2015

di Antonio Savino
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 
In una teleconferenza cui hanno partecipato tutti i creditori coinvolti nella vicenda greca hanno ascoltato il piano di Tsipras . Lo riportano fonti Ue, che spiegano come al meeting hanno partecipato: Jean-Claude Juncker (Ue), Mario Draghi (Bce), Christine Lagarde (Fmi) e Jeroen Dijsselbloem (Eurogruppo), chiamati ad analizzare la nuova strategia di Atene.

 

Alta tensione nel gruppo parlamentare di Syriza, il partito del premier greco Alexis Tsipras, riunito per studiare il pacchetto di proposte presentato nella notte dal governo e che ha sottoposto al voto del Parlamento. L'accordo proposto da Atene ai creditori "non è compatibile cno il programma di Syriza", ha detto su Twitter il ministro dell'Ambiente ed Energia, Panagiotis Lafazanis, uno dei leader della minoranza interna, Piattaforma di sinistra.

Se oggi l'Eurogruppo dovesse raggiungere un accordo sul piano di aiuti, domenica non ci sarà alcuna riunione del Consiglio europeo. Il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha annunciato che nella riunione saranno prese decisioni rilevanti e ha definito completo il nuovo piano presentato da Tsipras.

ECCO IL PIANO TSIPRAS: IVA, TASSE, PENSIONI. Addio alle baby pensioni e al tanto difeso sconto Iva per le isole, aumento delle tasse sul lusso e sugli armatori, ma i tagli alla difesa restano contenuti e gli obiettivi di bilancio andranno rivisti con le istituzioni. Il piano di riforme offerto dal Governo greco ai creditori è arrivato a Bruxelles, è simile all'ultima offerta del presidente Ue Jean-Paul Juncker, vi sono concessioni importanti, ma alcuni punti potrebbero ancora non piacere all'ex Troika (Ue, Fmi, Bce).

Target bilancio. Vengono fissati a 1,2,3, e 3,5 nel 2015, 2016, 2017 e 2018, ma una postilla spiega che saranno rivisti assieme alle istituzioni, alla luce dei recenti sviluppi economici.

Iva. Darà un gettito dell'1% del Pil all'anno, e includerà nell'aliquota standard del 23% ristoranti e catering, una ridotta del 13% si applicherà a cibo, energia, alberghi e acqua, e una super-ridotta al 6% a farmaci, libri e teatro. Si elimina lo sconto per le isole entro il 2016, partendo da quelle a reddito più elevato e turistiche, ed escludendo quelle più remote.

Misure fiscali strutturali. Abolite le agevolazioni sulla benzina per gli agricoltori e i trattamenti fiscali "preferenziali" ad agricoltori e armatori. Aumento della tassa sulle imprese dal 26% al 28%, con un anticipo di pagamento del 100% sui loro profitti. Aumento del contributo di solidarietà e revisione della tassa sulle proprietà dopo l'aggiustamento del valore catastale, aumento della tassa di lusso dal 10% al 13% retroattiva al 2014. Tagli alla difesa di 100 milioni di euro nel 2015 e 200 milioni nel 2016. Introduzione della tassa sugli spazi pubblicitari in tv. 

Pensioni. Via quelle anticipate, creando forti disincentivi e penalità. Progressivo innalzamento dell'età pensionabile a 67 anni entro il 2022. Abbandono progressivo del contributo di solidarietà alle pensioni più povere (Ekas) entro il 2019. Aumento del contributo sanitario per pensionati dal 4% al 6% ed esteso a quelle supplementari. 

Mercato del lavoro. Nuova legislazione su contrattazione collettiva entro fine 2015, ma da decidere con le istituzioni dell'ex Troika. 

Privatizzazioni. Il Governo procederà entro ottobre con quelle degli aeroporti regionali, del porto del Pireo e degli scali di Salonicco e Hellinikon.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy