Termina la Iª edizione del "Festival del Teatro Amatoriale" di Rotonda organizzata dall'A.C.A.V.

Pubblicato: Lunedì, 09 Maggio 2016

Premiati anche i vincitori del concorso fotografico istituito dalla Pro Loco "RotondaEventi".

di Dario Mainieri


E' calato il sipario sul "Festival del Teatro Amatoriale" di Rotonda. La rassegna, che ha avuto inizio sabato 19 marzo, si è conclusa, "teatralmente", sabato 7 maggio. Domenica 8 maggio, invece, si è tenuta la cerimonia di premiazione di questa speciale kermesse. Il Cineteatro comunale "Selene" di Rotonda ha fatto da cornice ai sei spettacoli messi in scena dalle compagnie selezionate per questa prima edizione. Compagnie provenienti dalla Puglia, dalla Campania, dal Lazio e dalla stessa Basilicata.

Un evento più che riuscito quello organizzato dall'Associazione Culturale Arti Visive in occasione del suo venticinquesimo anniversario. "Un sogno che si realizza". Queste le parole del presidente dell'A.C.A.V. Silvestro Maradei durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento del 12 marzo, che ha poi continuato: "Abbiamo creato un importante diversivo culturale per la comunità rotondese e non, realizzandolo volutamente in un periodo dell'anno dove le attrattive scarseggiano".

A presentare la serata conclusiva è stato proprio il presidente dell'associazione rotondese, Silvestro Maradei, il quale, in primo luogo ha voluto rimarcare i numeri di questo primo "Festival del Teatro Amatoriale". 1328 le presenze totali nei sei spettacoli con 221 presenze medie per spettacolo. 125 gli abbonati. 75, invece, le presenze dei ragazzi sotto i dodici anni. Quest'ultimo dato ha esaltato Maradei che ha detto: "Questo è un fatto che mi onorgoglisce, perchè questi ragazzi hanno avuto la possibilità di assistere ad uno spettacolo teatrale pur non vivendo in una grande città". Questi i numeri del successo della rassegna teatrale, conditi da un'organizzazione impeccabile da parte di tutto lo staff dell'A.C.A.V..
Sei sono state le compagnie che si sono passate il testimone sul palcoscenico del "Selene", otto i premi assegnati. Per l'esattezza sette dalla giuria di qualità formata dalla prof.ssa Ornella Bloise, dalla prof.ssa Germana Armentano, dalla dott.ssa Stefania Lauria e dallo stesso presidente dell'associazione organizzatrice il dott. Silvestro Maradei, ed uno dalla giuria popolare, alla quale prima dell'inizio di ogni spettacolo, ai primi cinquanta presenti in sala, veniva fornito un biglietto sul quale apporre il proprio gradimento in merito alla commedia.

Il primo premio assegnato è stato quello di miglior attore non protagonista, vinto da Luigi Pedone della Compagnia Teatrale Nolana "Pipariello" di Nola (Na), il quale interpretava un simpaticissimo balbuziente in "...fatemi capire", commedia che ha aperto il festival. Secondo premio quello per la miglior scenografia consegnato alla Compagnia Piccolo Teatro "G. Nofi" di Terracina (Lt), che ha messo in scena "Nemici come prima" ambientata in una sala d'attesa di un reparto di terapia intensiva. Quest'ultima compagnia ha anche vinto il premio assegnatogli dalla giuria popolare come miglior spettacolo. Il premio miglior attrice non protagonista è andato a Grazia Mastrapasqua della Compagnia dei Teatranti di Bisceglie (BA), che hanno messo in scena "Il mistero dell'assassino misterioso" di Lillo & Greg. Il miglior attore protagonista è stato Roberto Percoco, attore non che regista di "Nemici come prima", mentre la miglior attrice protagonista è stata Cristina Simonetti che ha recitato in "...fatemi capire". Enzo Matitecchia ha vinto il premio per la miglior regia grazie alla messa in scena de "Il mistero dell'assassino misterioso" e, infine, il miglior spettacolo votato dalla giuria di qualità è risultato essere proprio quello diretto da Matitecchia.

Inoltre, nel corso della serata, sono stati assegnati altri due premi. Uno da Gianluigi Pagliaro, neo presidente della "UILT" (Associazione Italiana Libero Teatro) Basilicata, che ha consegnato alla Compagnia Teatrale "Gli Amici del Teatro" di Lauria (Pz) il premio speciale "UILT", ovvero un buono ad un corso di formazione teatrale riservato ad un singolo attore della suddetta compagnia. Mentre la Pro Loco "RotondaEventi", nella figura del presidente Mariantonietta Di Paola, coadiuvata dal suo vice Daniela Nicolai, ha premiato i primi tre classificati del concorso fotografico "Luoghi in cerca d'autore". Le finalità di questo concorso erano quello di immortalare degli scorci di Rotonda attraverso la fotografia, e infatti i primi cinque scatti più votati diventeranno delle nuove cartoline che rappresenteranno al meglio il paese lucano.

C'è stato spazio anche per onorare due rotondesi impegnati con la nazionale del Sitting Volley, ovvero la pallavolo paralimpica che viene giocata da atleti disabili. Sono saliti sul palco quindi, in occasione della premiazione per la miglior regia, il mister della nazionale di Sitting Volley Fabio Fonte e l'atleta azzurro Giuseppe Di Mare, i quali stanno lavorando sodo al fine di raggiungere la qualificazione per le olimpiadi paralimpiche di Rio 2016.
La serata, infine, è volta al termine facendo scorrere, alla vista della platea, le innumerevoli foto delle tante commedie messe in scena in questi venticiqueanni di attività dell'A.C.A.V, accompagnate da una esibizione della "Dance Team Rotonda" sulle note della celebre canzone di Jovanotti "Il più grande spettacolo dopo il big bang".

Insomma, trovare delle imperfezioni a questo evento di grande livello aggregativo, culturale e sociale sembra davvero un'ardua impresa. L'Associazione Culturale Arti Visive di Rotonda ha regalato alla cittadinanza del piccolo borgo lucano e non solo una grande iniziativa. Apprezzata da tutti, dai più grandi ai più piccoli, con un'organizzazione a dir poco impeccabile. Dopo un grande successo è difficile migliorarsi, ma, le prospettive e le potenzialità per farlo, visti i risultati ottenuti, ci sono tutte.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy