Rotonda. Cala il sipario sulla terza edizione del  Festival del Teatro Amatoriale.

Pubblicato: Lunedì, 07 Maggio 2018

Il Trionfo di  “Il Berretto a Sonagli”

di Stefania Lauria

Si è svolta ieri,  la cerimonia di premiazione della terza edizione del Festival del Teatro Amatoriale di Rotonda. Un “viaggio”, di circa due mesi, che ormai da tre anni, raccoglie al “Selene” tutti coloro i quali desiderano lasciarsi incantare e trasportare nell’intenso e magico mondo del teatro.

L’ottimo lavoro di selezione, precedente all’evento, ha fatto sì che sul palco si alternassero valide compagnie in cui la professionalità e il talento degli interpreti, pur trattandosi di teatro amatoriale, si sono mostrate  qualità evidenti sin dall’inizio.

Tra le varie pièces in gara, ad accaparrarsi il maggior numero di riconoscimenti è  stata “ Il Berretto a Sonagli”, celebre opera di Pirandello che la Compagnia “Luna Nuova” di Latina ha messo in scena nella versione napoletana di Edoardo de Filippo. Si è  infatti aggiudicata ben sette dei dieci premi: “Miglior Attore Protagonista” ( Roberto Becchimanzi), “Migliore Attrice Protagonista” (Linda Guarino); “Miglior attrice non protagonista” (Roberta Pagano); “Migliori Costumi e Trucco”e infine “Migliore Spettacolo” sia per la Giuria Tecnica che per quella popolare ( chiamata ad esprimere la propria preferenza solo per lo spettacolo, ndr).

Il premio “Miglior Scenografia” è andato, invece, alla compagnia Piccolo Teatro di Terracina, in scena con “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”. 

“Miglior attore non protagonista”, Antonio Mauro della Compagnia  Il Dialogo, nel ruolo di Mario Bartolini in “Non ti pago"; infine “Miglior Caratterista” è stato decretato Natalino di Guida, compagnia Teatro Mio, nel ruolo di Guglielmo in “ Chi non muore si rivede”.

Alla consegna dei vari premi si sono alternate diverse letture proposte da alcuni  componenti dell'Acav, un vero e proprio amarcord che ha ripercorso la storia di alti e bassi della sala “ Selene” a cui si è aggiunto un altro importante momento: la proiezione, in anteprima assoluta, dell’ultimo videoclip dei Colomboloco, tra i cui fondatori figura il rotondese Francesco Filizzola. Il cantante, che da Londra ha inviato un video di saluti trasmesso in sala, ha raccontato le motivazioni che lo hanno spinto a scrivere questo nuovo brano, sottolineando come proprio il forte attaccamento alle sue origini lo abbia indirizzato, dopo aver vagliato varie soluzioni, a scegliere di realizzare il videoclip nei luoghi della sua infanzia ( la maggior parte delle scene sono state girate a Rotonda, ad eccezione dell’ultima, girata tra Maratea e Tortora, ndr). 

“El Ritual”, titolo del singolo, è dedicato al celebre calciatore brasiliano, Dani Alvis, e da ieri è stato diffuso anche da note testate sportive italiane ed estere. Vede tra gli interpreti i rotondesi:Francesco Filizzola, Francesco Tarantino, Teresa di Tomaso, Silvestro Maradei, Giosuè Filizzola e il piccolo e promettente protagonista Shakir Louchahi. La regia è curata da Walter Molfese.

Il successo riscosso dall’evento, l’interesse, mai mutato del pubblico, e l’importanza che Il Festival detiene per il territorio,lasciano ben sperare per una quarta, entusiasmante, edizione che certamente l’Acav regalerà al suo pubblico, il prossimo anno.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy