Il 26 febbraio al Cad si parla di ansia e di attacchi di panico

Pubblicato: Martedì, 24 Febbraio 2015


Come riconoscere l’ansia a partire dai primi sintomi e quale è l’approccio terapeutico più efficace per curarla? Se ne parlerà, giovedì 26 febbraio dalle18, in occasione del seminario informativo “Ansia e attacchi di panico: dare un nome ai propri vissuti”, che si terrà nella sede del Centro d’Ascolto del Disagio (Cad) “Potenza Capoluogo”, in via Mazzini 4 (nei pressi di Portasalza).

Il secondo appuntamento dell’anno firmato Cad è stato organizzato dal Dipartimento di Psicologia. I relatori dell’incontro saranno: la presidente dell’associazione, Mariateresa Muscillo, psicoterapeuta e sessuologa; Federica Mancusi, psicoterapeuta in Analisi transazionale. Nel corso dei lavori, la presidente Mariateresa Muscillo si occuperà di affrontare il discorso degli interventi terapeutici per rimediare alla sofferenza provata dai soggetti ansiosi. «L'ansia e gli attacchi di panico – spiega la Muscillo - sono tematiche molto diffuse che creano disagio interiore e sofferenza, conoscerli aiuta a trovare delle strategie utili per affrontarle. Inoltre poterne parlare e condividere il proprio vissuto – conclude - e' un modo per non sentire di essere soli».

Durante il seminario, la psicoterapeuta Federica Mancusi, invece, chiarirà il concetto riguardante il riconoscimento dei primi sintomi dell'ansia e degli attacchi di panico, come manifestazioni di disagio emotivo che possono limitare il normale svolgimento della vita della persona. «Pertanto, tali disturbi psichici – afferma la Mancusi - meritano la dovuta attenzione in riferimento alle possibili cause ed ai possibili interventi di gestione. Purtroppo in Italia, i disturbi d'ansia sono molto diffusi».

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Ass. Officinia Italia - Potenza

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy