Mambo Potentino

Pubblicato: Lunedì, 16 Settembre 2019

Troppo forte questo Potenza per il Bisceglie, tre gol messi a segno dai rossoblu, oggi in tenuta completamente gialla, una rete annullata e tante altre occasioni che hanno legittimato un risultato mai stato in discussione.

Raffaele mette in campo una squadra tutta offensiva con Sales, Emerson e Giosa nella retroguardia, Coccia e Panico sulle fasce, a centrocampo Dettori, Ricci, Viteritti e Arcidiacono, al suo esordio con la maglia del Potenza, e Murano punta centrale.

Dopo sei giri di lancette il Potenza va già vicino al gol con Dettori, il suo bel tiro da fuori area, a conclusione di un'azione tambureggiante, sfiora il palo alla sinistra di Casadei. All’8 si ripete Dettori con un altro gran tiro al volo dalla distanza deviato in angolo del portiere di casa.

Il Potenza mantiene l’iniziativa mentre il Bisceglie prova ad alleggerire con lanci lunghi sempre ben controllati dalla difesa potentina. Dopo mezz'ora di gioco Vanoli tenta di dare maggiore incisività all’attacco inserendo Ungaro al posto di Wilmots, ma i padroni di casa continuano a subire la pressione ospite. La maggiore spinta rossoblu viene premiata al 38°. Coccia, lanciato sulla corsia di destra da Sales, serve in mezzo all'area un "solissimo" Murano, a cui non resta che spedire la sfera in fondo al sacco.

Passano solo tre minuti e il Potenza si ripete con un’azione fotocopia, questa volta il cross per Murano è di Viteritti, ma l’attaccante rossoblu manca l’appuntamento col pallone per qualche centimetro.

Il raddoppio però non si fa attendere. Al 44° ancora un’azione in velocità del Potenza con Murano che serve in area Arcidiacono, bravo a fintare il tiro e a servire Viteritti che, completamente lasciato solo dalla difesa pugliese, non può sbagliare l’occasione di mettere a segno il suo primo gol in rossoblu.

Il Bisceglie prova a reagire. Da un calcio di punizione potrebbe nascere l’occasione per dimezzare lo svantaggio, ma sulla palla che attraversa tutta l’area, non arriva nessun giocatore nerazzurro.

La ripresa riprende col Potenza sempre all’attacco e dopo appena tre minuti arriva il tris. Da un angolo battuto da Emerson è Giosa, anche lui lasciato tutto solo in area, a spingere in rete il pallone.

Il Potenza diverte e si diverte. Al 53° ci prova ancora Dettori da fuori area, ma il suo tiro è parato, a fatica, da Casadei.

Anche il Bisceglie prova a pungere, soprattutto con Gatto, subentrato a Montero, e al 53° Ioime si deve distendere per fermare un suo tiro insidioso. Sono solo delle piccole fiammate, il Potenza di oggi è nettamente superiore e colleziona occasioni a ripetizione, alcune anche spettacolari, come l’ennesimo tiro da fori di Dettori al 68° che impegna ancora una volta Casadei e poi, al 75°, Arcidiacono, uno dei migliori dei rossoblu, si destreggia in area superando un avversario con un sombrero e calcia in porta, ma il portiere riesce a neutralizzare il tiro.

Al 79°, triplice cambio nelle fila rossoblu, escono Murano, Arcidiacono e Sales per Longo, Souare e Di Somma, ed è proprio Di Somma, pochi minuti dopo, ad insaccare di testa il quarto gol, ma la rete viene annullata per un probabile fuorigioco.

Dopo vent’anni il Potenza esce di nuovo vittorioso dal Ventura. Bel gioco e tre gol fanno di questo Potenza non solo la miglior difesa del campionato ma una squadra bella da vedere anche lontano dal Viviani e che portano i rossoblu a una sola lunghezza dalla vetta... e adesso si balla.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy