Una finestra sul mondo migliore COEMM

Pubblicato: Venerdì, 05 Maggio 2017

Cos'è il mondo migliore del COEMM. Quid e nuovo Umanesimo

Il mondo migliore è più vicino di quanto si possa immaginare. Lo si vede ad occhio nudo, persino sotto casa. Non ci vuole il telescopio e non è nemmeno necessario andarlo a cercare su un'altra galassia. Il COEMM è una libera associazione no profit, costituita nel 2010, anche se è da da circa un anno e mezzo, che in Italia, ha iniziato a diffondersi con maggiore capillarità. COEMM è l'acronimo di Comitato Organizzatore Etico Mondo Migliore e si propone di lanciare, con etica e determinazione, "un esempio pilota" che altri possano condividere e replicare. Il fine è quello di contribuire ad abbattere la povertà nel Mondo, partendo dall'Italia, creando i presupposti per una prosperità solidale diffusa. Circoli etici stanno spuntando come funghi, in tutto il territorio nazionale. Il popolo del "Mondo Migliore" sta crescendo. Al momento, infatti, si contano più di 160 mila aderenti. Il Comitato, nato dall'idea del filosofo Maurizio Sarlo ha sviluppato un concetto che ribalta il paradigma odierno di un mondo "agitato" dal potere economico e da quello delle lobby, per privilegiare l'etica di azioni e di principi legati al vivere bene, orientato al benessere generale, votato all'altruismo, nel quale siano possibili anche slanci di generosità che sfociano nella beneficienza. Nel corso del terzo millennio, per la prima volta si sostituisce il concetto di managerialità con i valori della persona, propugnando un nuovo "Umanesimo". Detta così, sembra quasi l'isola che non c'è. In realtà il concetto di partenza di Maurizio Sarlo, segretario generale e responsabile del COEMM, parte dall'idea che tutti, in quanto esseri umani, hanno diritto ad un "Quid di dignità", corrispondente ad un valore espresso in euro, pari a 1.500 euro mensili. Una cifra che dovrebbe consentire alla persona di esprimersi, in tutte le manifestazioni del vivere, indipendentemente dal lavoro che svolge. In questo periodo ci sono state delle proposte analoghe, presentate da movimenti politici e da partiti, al fine di risolvere il problema della povertà dilagante. In tutti i casi, come è già accaduto in tre regioni italiane, compreso la Basilicata, si tratta di espedienti per creare servitù mediante la clientela.

Clicca su questo link per visitare il sito del COEMM: https://www.coemm.net/

 

Chi è Maurizio Sarlo
Maurizio Sarlo, nato a Noale (Venezia) 61 anni fa, è il fondatore di COEMM International, del quale è anche il segretario generale e il responsabile. Per oltre 31 anni, formato dai maggiori saperi del nostro tempo, ha lavorato al Progetto "Mondo Migliore" di cui COEMM Intarnational ne è espressione concreta.

Siede presso il Senato Accademico dell'Università Popolare degli Studi di Milano (http:// www.unipmi.org) con specializzazione in Etica ed Economia, è fondatore e segretario di Euafri Int'l e dell'associazione no profit: "la Via di Marco Polo.

 

Come opera il COEMM (Comitato Etico Mondo Migliore)
In periferia, si sono costituiti spontaneamente, con la filosofia del "passa parola", dei circoli (altrimenti detti salotti), che si riferiscono e s'ispirano ai valori del COEMM, pur mantenendo una relativa autonomia. Questi circoli si definiscono Clemm (Circolo Locale Etico Mondo Migliore) che si compongono di 10 P.O. (Persone Ospiti) e di un capitano. I Clemm si riuniscono almeno una volta al mese e discutono di tematiche legate al progetto di un "Mondo Migliore" e si confrontano sul tema del mese che viene individuato dalla struttura centrale. Da queste idee che partono dai Clemm viene un contributo attivo alla creazione di un programma di politica culturale e sociale, il quale favorisce la realizzazione del nuovo Umanesimo... per un Mondo migliore. Un Umanesimo nuovo che, come detto sopra, dia vita al superamento del Capitalismo e tenda a praticare una “politica del valore umano” (P.V.U. = termine di superamento del capitalismo. "Un progetto di vera rivoluzione culturale -afferma Maurizio Sarlo, il suo fondatore- che parte dall'Italia: per noi del COEMM, unica Nazione che può dettare un esempio pilota replicabile ovunque e che possa dare nuovo e positivo impulso sociale".

 

Dalla "Polis" al sogno di uno stato nello stato, sino ai "Villaggi IDEMM"
L'ideale di una città modello è nelle linee guida di questo progetto che tende a mettere in relazione tutte le componenti del tessuto sociale. Si arriva così a teorizzare uno stato moderno, privandolo di tutte quei fattori devianti che ne limitano lo sviluppo solidale e democratico. E' da qui che nasce l'idea di realizzare dei Villaggi IDEMM (Villaggi Isole Di Esempio Mondo Migliore), da costruirsi sia nei Paesi in via di sviluppo (dopo aver ottenuto i relativi permessi e dopo aver avviato le necessarie collaborazioni con le Autorità locali), sia nei paesi più industrializzati.

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Ass. Officinia Italia - Potenza

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy