Terra di Basilicata: 12° numero su "resilienza" tra PNRR e tanto altro

Pubblicato: Mercoledì, 16 Marzo 2022

Il 16 marzo imperdibile uscita del mensile Terra di Basilicata: 12° numero incentrato sulle mille sfaccettature della "resilienza". Sul "rotocalco del cambiamento" di Associazione Officina Italia Potenza e diretto da Antonio Savino, copertina colorata con il cielo blu resiliente dell’Ucraina sopra i campi di guerra.

Spazio ad inchieste, approfondimenti ed interviste tra Opinio / Artes e Fines / Gentes. Un filo conduttore che ci accompagna e riceve sempre più consenso, passando dalla cronaca all'attualità e molto altro con invito a porci domande e stimolare senso critico.

In primo piano, l'intervista a tutto campo di Nico Basile con il responsabile Struttura Missione PNRR della Regione Basilicata, Gianpiero Perri. Dal valore numerico ai progetti da candidare, svelato il vero obiettivo per la sopravvivenza e rilancio del territorio lucano verso il 2026.

Ed ancora, arte e cultura con occhio alla fotografia nazionale e ricerca del sacro, in particolare, la pagina "Lucani" dedicata a Bernardo Panella: poeta del tempo da recuperare.

Nei mesi scorsi abbiamo parlato del “Sogno”, adesso, però, è nostra intenzione dar spazio alla nostra immaginazione. Abbiamo tante cose da proporre a livello sociale, sportivo e per il tempo libero. Avere una città a misura d’uomo significa anche costruire, realizzare delle cose che alimentino la qualità della vita. Una bella piazza ci consente di passeggiare, di vivere alla stregua dei grandi centri metropolitani. Un impianto sportivo ultra moderno ci permette, invece, di rivitalizzarne la funzione collettiva, ed ancora, aree dismesse potrebbero rispondere alla necessità di parchi nuovi e originali.

Condividerli con tanta fantasia, contribuisce a cercare insieme qualcosa che riempia i nostri “vuoti urbani”.

Per esempio, a Potenza, vogliamo affiancare il dibattito già in essere sulla riqualificazione dello stadio “Viviani”, quale ruolo di cerniera, non solo sportivo, piuttosto di luogo socio-economico vitale per la città.

Per essere più precisi, poi, oseremmo ipotizzare il raddoppiamento di piazza Mario Pagano (n.d.r. “piazza Prefettura”), creando un altro polmone in un’altra parte della città, come lo spiazzo ove è situata le Tenda del Qatar, destinata ad esser abbandonata alla fine della pandemia.

Altre direttrici di sviluppo e partecipazione riguardano Matera e l'intera Basilicata.

Questa è immaginazione!

Un’immaginazione palpabile e suffragata dai fondi in arrivo dal PNRR, dal contributo del Comune e degli stessi privati.

Il mensile si propone come veicolo di idee e proposte, che possano interessare tutta la collettività ed eliminare, una volta per tutte, il toponimo che recita “… in città non c’è niente” o “... in Regione non c'è niente”.

Apre all’esterno questa voglia di fare, di consentire ai lettori, alla gente di cultura di intervenire, di proporre le proprie idee. In una frase: che cosa vuoi nella tua città o territorio più ampio?

Terra di Basilicata si trova gratuitamente nei migliori bar, pasticcerie e punti ristoro delle provincie di Potenza e Matera.

Si può sottoscrivere un abbonamento inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., contattando i nn. 320 3852864 / 376 0743909 ed esclusivamente a Potenza Città presso Tabacchi - Giornali e Lotto in Via Verdi. Prossimamente in altri punti

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy