Rionero: presentazione "Associazione Agata volontari contro il cancro ODV"

Pubblicato: Martedì, 05 Aprile 2022

di Carmela Lapadula

 

Nel mese di febbraio presso il Centro Visioni Urbane di Rionero è stata presentata l’Associazione “AGATA Volontari contro il cancro”. Fondata nel gennaio 2017 a Marconia di Pisticci, l’associazione assolve il compito di assistere i malati di cancro e le loro famiglie accompagnandoli in tutte le fasi del percorso della malattia oncologica offrendo loro conoscenza, comprensione e servizi.

La serata moderata dalla giornalista del CROB di Rionero Lucia Nardiello è iniziata con la proiezione di un video sul lavoro svolto dall’associazione in questi cinque anni e testimonianze di donne colpite dal cancro. Successivamente ha preso la parola Mario Di Nitto, sindaco di Rionero, che ha auspicato forme di collaborazione tra l’associazione, le istituzioni e l’azienda sanitaria per sviluppare servizi di accoglienza dei pazienti non solo all’interno della struttura ospedaliera. Va manifestata vicinanza alle associazioni di volontariato ha dichiarato poi Anna Scalise sindaca di Ruoti. Fra le autorità presenti anche il primo cittadino di Melfi Giuseppe Maglione che ha sottolineato l’importanza dell’associazione AGATA che dà fiducia e speranza alle persone quando subiscono una tempesta nella loro vita. Infine è intervenuto il sindaco di Barile Antonio Murano il quale ha garantito il sostegno all’associazione mettendole a disposizione una struttura da individuare con il Piano sociale di zona. E’ stata poi la volta dei medici del CROB di Rionero.

Il dott. Antonio Colasurdo ha espresso gratitudine verso l’associazione AGATA che “non è solo un supporto ma un tassello fondamentale nell’assistenza ai malati”, mentre il dott. Aldo Cammarota ha riconosciuto nell’associazione abilità imprenditoriale, fiducia nella cultura del volontariato e capacità di dissipare la paura del cancro. Mirna Mastronardi con un lungo e toccante intervento ha spiegato le origini e le finalità dell’associazione AGATA da lei presieduta. L’idea di fondare un’associazione che potesse assistere il malato oncologico in molte delle sue necessità è venuta a lei e ad una sua cara amica Lucia Viggiano, entrambe colpite da tumore. AGATA, ha detto, rappresenta la più grande realtà di volontariato oncologico in Basilicata con 650 soci e 50 volontari. Dotata di un pullmino offre un servizio gratuito di accompagnamento dei malati presso i presidi ospedalieri per effettuare i trattamenti chemioterapici, nonché sostegno materiale e psicologico. Ha citato, altresì, la generosità della Chiesa Valdese che ha donato parrucche attraverso i proventi dell’otto per mille.

Ora AGATA è presente anche nel Vulture-Melfese per iniziativa di un giovane rionerese Michele Marmora che è riuscito a far aderire al suo progetto di aiuto 13 volontarie. Nicola Vertone presidente del GAL Lucus Esperienze Rurali ha già predisposto una sede. Insomma AGATA ascolta i bisogni di chi soffre e si adopera per soddisfarli abbattendo le difficoltà e colmando le carenze del sistema sanitario. I suoi volontari sono testimoni di speranza e strumenti di sollievo per i pazienti e le loro famiglie.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy