Realizzato da Basileus comunicazione

Radioattività in alcuni pozzi siti in aree private, ma l’Arpab non approfondisce perché non sono per uso umano...

Pubblicato: Martedì, 31 Marzo 2015

...Siamo sicuri che non finiscono nel ciclo alimentare umano?

Ogni volta che si parla di radiazioni tra Regione e Arpab ci sono sempre ragioni che escludono i doverosi approfondimenti. Oggi è il caso dei pozzi con acqua “radioattiva” scoperti nei comuni di Satriano, Brienza, Sant’Angelo Le Fratte. In almeno 2 dei 7 pozzi privati analizzati, il valore di radioattività è superiore al limite previsto per le acque ad uso umano.

 

L’eccezione posta da Arpab per non approfondire le analisi è, però, che si tratta di acqua “non autorizzata” per il consumo umano e conseguentemente non vi è obbligo normativo che impone la ricerca delle cause inquinanti ovvero la determinazione dei singoli radionuclidi alfa emettitori. Come al solito “tutto va bene, madama la marchesa”: i pozzi sono autorizzati ma per uso diverso.

Ma a cosa servono questi pozzi? Per irrigare, per abbeverare gli animali? Il buon senso avrebbe portato a domandarsi se nonostante “le autorizzazioni cartacee” l’acqua non arrivi comunque nel ciclo alimentare dell’uomo attraverso l’irrigamento dei campi e l’abbeveramento degli animali. Nulla di tutto ciò.

Noi, però, con una interrogazione, abbiamo chiesto chiarimenti alla Giunta e soprattutto abbiamo chiesto che l’Arpab esegua dei controlli approfonditi in modo da poter rinvenire anche la causa di tale radioattività.

Non solo. Poiché da alcune informazioni assunte, ci risulta che l’ARPAB non disporrebbe delle specifiche attrezzature per effettuare analisi radiometriche specifiche sulle acque destinate anche al consumo umano, in relazione alla determinazione dei singoli radionuclidi alfa emettitori, abbiamo chiesto conferma. Nel caso ciò corrisponda a verità, la Regione dovrebbe adottare gli opportuni provvedimenti per dotare l’Agenzia della specifica strumentazione.

L’assenza di tali macchinari giustificherebbe il mancato approfondimento delle analisi ma non il pressappochismo con il quale la questione ‘radioattività’ viene trattata da Regione e Arpab. La tutela della salute e dell'ambiente è ancora una priorità per questa Regione? Per noi, sì.

 

Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy