Edilizia, 7 cantieri su 10 riguardano case da ristrutturare

Pubblicato: Domenica, 25 Gennaio 2015

Per il segretario della Filca Latorre il futuro dell’abitare è dei centri storici, ma servono più risorse per sostenere gli investimenti. E rilancia la proposta di un fondo alimentato con le royalties petrolifere.

 Potenza, 25 gennaio 2015 - “Il 70 per cento del fatturato del settore edile è fatto ormai di ristrutturazioni. Si tratta di una tendenza che è strutturale e che nel giro di pochi anni cambierà radicalmente il sistema di offerta”. È quanto sostiene Michele Latorre, segretario generale della Filca Cisl Basilicata, che torna a sollecitare la costituzione di un fondo alimentato con le royalties petrolifere per sostenere nuovi investimenti nel settore della riqualificazione dei centri storici e della manutenzione del patrimonio abitativo esistente nelle periferie.

“Autorevoli osservatori come il Cresme prevedono per i prossimi anni una crescita sostenuta delle ristrutturazioni e un ulteriore crollo degli investimenti nelle nuove costruzioni. Lo stesso osservatorio - continua Latorre - fa notare che il nostro paese è fanalino di coda in Ue per anzianità del patrimonio immobiliare. C’è dunque uno spazio che si apre e nuove opportunità di lavoro che si possono determinare in maniera diffusa e ramificata sul territorio”.

Ma per sfruttare questa opportunità “occorre canalizzare sul settore risorse finanziare aggiuntive che possono essere recuperate - secondo Latorre - anche dalle royalties petrolifere, oltre che dalle tradizionali misure di defiscalizzazione, con l’obiettivo di riqualificare il patrimonio architettonico e paesaggistico della nostra regione, restituendolo ad una piena fruibilità sociale, nonché rendere più vivibili e ospitali le periferie urbane”.

Per il segretario regionale della Filca “bisogna comprendere che non c’è solo la Fiat e che l’edilizia non è la cenerentola dell’economia. Se riparte la micro edilizia diffusa - conclude Latorre - riparte tutta la regione, perché per ogni euro investito nelle costruzioni, si producono altri tre euro di benefici sul territorio, tra indotto diretto e indiretto”. 

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Ass. Officinia Italia - Potenza

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy