FIAT-FCA: Al via rinnovo RSA Gruppo FCA-CNHI, si parte con SATA Melfi

Pubblicato: Martedì, 27 Gennaio 2015

Dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano

 

Aperte le procedure di rinnovo ed elezioni delle RSA in 42 siti del Gruppo FCA-CNHI. Lo  stabilimento SATA di Melfi sarà il primo tra gli stabilimenti più grandi del Gruppo ad aprire le procedure di voto già il 2,3,4 febbraio prossimi, seguiranno poi  nelle prime settimane di febbraio gli stabilimenti Giovan Battista Vico di Pomigliano, la Sevel in Val di Sangro (Abruzzo) e La Ferrari di Modena e in contemporanea via via tutti i siti del Gruppo.

 

 

 

La Fim Cisl ha realizzato in occasione del rinnovo un video di presentazione della campagna elettorale disponibile sul sito nazionale della Fim Cisl e una serie di manifesti, per il segretario nazionaleFerdinando Uliano: “è il primo rinnovo della rappresentanza sindacale negli stabilimenti con il nuovo assetto societario FCA e CNHI, torniamo in mezzo ai lavoratori dopo tre anni dall’ultimo rinnovo. Ci andiamo come organizzazioni che hanno fatto i contratti nei due gruppi che hanno consentito investimenti e conseguente riduzione della cassa integrazione, e ripresa delle assunzioni in alcuni stabilimenti. Non è stato possibile fare le elezioni delle RSA con Fiom perché, dopo 3 mesi di confronto, non ha accettato la nostra proposta di definire le regole sulla rappresentanza, considerando gli aspetti dell’esigibilità dei contratti e le procedure di raffreddamento. Ci andiamo con uno slogan forte e importante “Fim-Cisl sindacato 100%”, perché le scelte che abbiamo fatto sono state scelte sindacali: difendere occupazione, portare gli investimenti negli stabilimenti italiani, rinnovare i contratti salariali e normativi. Noi più di altri abbiamo svolto un ruolo sindacale nei confronti del gruppo FCA e CNHI”

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Ass. Officinia Italia - Potenza

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy