Bradanica, non rinnovati 11 contratti di lavoro, domani occupazione del cantiere

Pubblicato: Domenica, 18 Gennaio 2015

Matera, 18 gennaio 2015 – Sono in stato di agitazione da mercoledì e domani mattina alle 7 bloccheranno il cantiere le maestranze, circa una sessantina, impegnate sul tormentato ultimo lotto della superstrada Bradanica.

Protestano perché a 11 dei loro colleghi non è stato rinnovato il contratto di lavoro e temono che possa essere l’anticamera di un nuovo stop ai lavori. La decisione di inasprire la protesta, fino al blocco del cantiere, è stata presa mercoledì durante l’assemblea indetta dai sindacati di categoria Filca, Fillea e Feneal.

Anche per i sindacati il mancato rinnovo dei contratti a termine è un pessimo segnale. Franco Pantone, della Filca Cisl, la spiega così: “Se non rinnovi il contratto ad un sesto della tua forza lavoro, vuol dire che ti stai fermando, non vedo altre giustificazioni. Noi temiamo che i lavori di questo tormentato ultimo lotto possano per l’ennesima volta arenarsi e perciò, con l’occupazione del cantiere, vogliamo lanciare insieme ai lavoratori un segnale forte all’Anas e al contractor Aleandri”.

 

A due anni dalla ripresa dei lavori, fa notare il sindacalista della Filca, l’opera è ancora al cinquanta per cento. “Di questo passo e senza ulteriori intoppi ci vorranno, ad essere ottimisti, altri due-tre anni per completare i lavori e la città di Matera non può permettersi di arrivare al fatidico appuntamento del 2019 senza un’infrastruttura fondamentale come l’asse bradanico che, come dimostra anche la vicenda Fiat, costituisce sempre più la grande direttrice di sviluppo di tutta la regione”.

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Ass. Officinia Italia - Potenza

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy